EMAIL MARKETING EFFICACE: Ecco Quello Che Devi Sapere [INFOGRAFICA]

By Digital Chef - Email Marketing
email marketing

L’ Email Marketing si conferma lo strumento più efficace in assoluto ed anche questo anno i Trend sono molto positivi, ma nulla è veramente efficace se non lo si utilizza in modo adeguato. Ecco quindi per voi una serie di consigli volti a migliorare l’engagement dei vostri iscritti, unitamente al tasso di apertura e al tasso di click-through.

email-marketing-efficace

1. Importanza del Target

Iniziare sempre dalla raccolta di iscritti di alta qualità, potenzialmente interessati ai vostri prodotti/servizi. Quindi, piuttosto che sulla quantità è meglio concentrarsi sulla qualità e sul tipo di contenuto, che stanno riscuotendo il maggiore successo [è possibile un’integrazione con la vostra strategia SEO].

2. Non essere insistenti

Quasi nessuno ama vedere il proprio migliore amico tutti i giorni, figuriamoci un’azienda. In media, il 35% delle aziende invia 2/3 mail al mese ai proprio iscritti, il 21% delle aziende  manda 4-5 mail, il 17% manda 6-7 mail mentre solo l’8% ne invia più di 8. Molti utenti annullano l’iscrizione alla newsletter proprio per colpa della grande frequenza di mail ricevute, quindi è bene tenere a mente questo dato. Inoltre, è bene considerare anche altri indicatoti come il tasso di apertura [Open Rate] o il numero di click; infatti, in alcuni casi, gli utenti non revocano la sottoscrizione, ma questi preziosi KPI ci possono indicare il loro grado di coinvolgimento emotivo nei nostri confronti.

3. Personalizzazione

I dati raccolti da ciascun cliente, attraverso strumenti e canali diversi, permettono di costruire una visione a 360°. Questi dati, saranno poi utilizzati per fornire contenuti quanto più possibile personalizzati sia via email sia su altri canali. Ci sono vari algoritmi in grado di svolgere questo compito, e di fornire una comunicazione che sia pressoché one-to-one. Questo avviene perché ormai i clienti si aspettano di più che in passato dalle mail: il semplice “Ciao Marco Rossi!” nell’intestazione ha fatto il suo tempo. I clienti, o potenziali tali, vogliono rilevanza e personalizzazione in ogni interazione; bisogna far capire che sappiamo quello che a loro piace e quello che vogliono, comunicandolo come e dove piace a loro.

4. Continuare ad apprendere

Sappiamo che i Marketer amano gli analytics, e in questo caso nulla è paragonabile alle informazioni che riceviamo dalle Email. Si possono monitorare moltissimi parametri, ma è importante non limitarsi ai soliti noti. Con strumenti come Journey Builder possiamo monitorare in tempo reale lo stato della nostra campagna ed il nostro avanzamento verso gli obiettivi, oltre a verificare per esempio quali giorni della settimana sono per noi più performanti, e quindi concentrarci su quelli.

5. Mobile

Oggi il 66% delle Email vengono consultate da Mobile [50% su Smartphone, 16% su Tablet]. Questo, oltre a significare [quasi superfluo ricordarlo] che tutte le mail devono essere basate su template responsive, potrebbe ispirare la ricerca di strategie differenziate e più efficaci. Ad esempio un collegamento che dalla mail rimanda direttamente all’App, garantisce una seamless customer experience e facilita il processo di conversione verso l’obiettivo.

6. Aggiornamenti

Oltre alla newsletter, è importante inviare aggiornamenti ai propri clienti. Gli auguri di un felice compleanno, un ricordo passato o la conferma di un nuovo ordine, sono messaggi che gli utenti apprezzano e per questo bisogna considerarli come parte integrante della strategia. Questo permette, senza “spingere” ulteriormente i propri prodotti e contenuti, di rimanere nella mente del consumatore, costruire la reputazione e fidelizzare il cliente

7. Canali

Una strategia Cross Channel, che interessa più canali, è sicuramente più efficace. Bisogna portare l’email marketing allo step successivo, offrendo un’esperienza integrata durante tutto il ciclo di vita del consumatore: SMS, notifiche Push, Social Media ecc. sono solo alcuni degli strumenti disponibili!

Se seguirete questi consigli avrete modo di festeggiare la buona riuscita della vostra campagna di email marketing, assieme con i vostri più affezionati clienti.

 

Tag: