Come aumentare le Conversioni: Email Marketing & Facebook Ads

By Digital Chef - Email Marketing, Facebook
email marketing

Tutti amano le email, perchè sono da sempre lo strumento marketing più efficace per convertire, e anche quest’anno i Trend si confermano positivi. Tuttavia, incorporando l’Email Marketing con una strategia di Advertising su Facebook, è possibile aumentare ulteriormente il tasso di conversione e migliorare l’efficacia delle campagne. Tutto ciò che serve, sono gli indirizzi email degli utenti con i quali si vuole comunicare. In questo articolo saranno illustrate le migliori opportunità di integrazione e vedremo come è possibile ottenere dei risultati.

1. Con Facebook Ads è possibile creare campagne che saranno visualizzate sulla timeline degli utenti che cliccano un determinato link tramite email. Il fatto che queste persone, non solo abbiano aperto la vostra email, ma abbiano anche cliccato un link, indica che questi utenti sono abbastanza coinvolti con il brand. Indirizzare direttamente agli utenti la campagna, con contenuti di loro interesse, la renderà molto più efficace, poiché è molto probabile che alla vista di questi contenuti sulla timeline gli utenti compiranno un’azione.

2. E’ importante creare le campagne anche tenendo conto di “quando” le persone hanno cliccato sul contenuto. Facebook Ads in questo senso è uno strumento altamente mirato, in quanto permette anche di indirizzare contenuti alle persone che hanno cliccato/visitato un sito in un determinato periodo di tempo. Il fattore tempo è molto importante, poiché un utente, molto tempo dopo aver cliccato un link o aver visitato un sito, potrebbe non essere più interessato e sentirsi coinvolto.

3. Bisogna evitare i processi di re-advertising in quanto fare pubblicità indirizzata ad utenti che hanno già completato il processo di conversione è uno spreco di denaro da parte vostra e di tempo da parte loro; questi utenti inizieranno ad ignorarvi. Facebook Ads in questo senso permette di nascondere gli annunci alle persone che hanno compiuto determinate azioni, come ad esempio aver già cliccato in passato sull’annuncio oppure aver completato una registrazione.

4. Una volta che sappiamo esattamente chi stiamo andando a contattare e perché [ha cliccato su quel dato link, in quel dato periodo] sarà importante creare annunci che siano per esso rilevanti. E’ possibile andare a creare, anche tramite software specifici, degli annunci che siano il più possibile one-to-one e che facciano sentire il cliente importante. Attenzione però, alcuni clienti apprezzano questo tipo di comunicazione e l’onestà da parte dell’azienda [es. “Grazie di aver letto ciò che avevamo da dire a riguardo…” oppure “A seguito del suo interessamento alla nostra email di mercoledì scorso….”] mentre altri potrebbero non apprezzare il fatto di essere monitorati, sebbene si tratti ormai della normalità di questi strumenti. In questo caso siete voi a conoscere il vostro pubblico, quindi a voi la scelta di quando e se utilizzare questa strategia.

eastway universityof social sciences

In conclusione possiamo affermare che ”sapere è potere” e non è solo un detto, ma trova reale applicazione. Più conoscerete il vostro target di riferimento più potere avrete, anche grazie alla combinazione di Facebook Ads con la vostra campagna di Email Marketing in modo efficace. Potrete, quindi, concentrarvi sulle persone che realmente hanno più possibilità di convertire, piuttosto che su quelle che in verità non hanno mai sentito parlare di voi.

 

Tag: