Email Marketing: 6 Metriche Di Valutazione

By Digital Chef - Email Marketing
Email marketing copertina

Il ritorno delle vostre attività di Email Marketing non soddisfano le aspettative? Cosa ne dite di iniziare a dare un’occhiata alle metriche e scovare quale sia il reale problema?

Ci sono diverse ragioni per cui le metriche di valutazione sono fondamentali nell’Email Marketing: i termini utilizzati sono infatti universali e anche i tool di misurazione sono standardizzati; le metriche ci permettono di capire l’attuale tasso di engagement e di stabilire l’andamento e la provenienza del ROI.

report1

Andiamo a vedere più nel dettaglio 6 facili e comprensibili metriche per comprendere cosa accade in ogni fase dell’Email Marketing:

PUNTO 1: INVIATO

In questa fase il marketer controlla quante email sono state effettivamente inviate dalla lista contatti del database. Le metriche chiave in questo caso riguardano il numero di email inviate.

PUNTO 2: CONSEGNATO

E’ il momento in cui verifichiamo l’accettazione, cioè la consegna delle email. Le metriche riguardano la presenza di hard e soft bounce, i così detti “rimbalzi”, ovvero quando un’email inviata viene rispedita indietro per errori che possono essere temporanei [soft bounce] o permanenti [hard bounce].

I soft bounce possono verificarsi per diverse cause: la casella del destinatario è piena, il server è inattivo o sommerso di messaggi, oppure il messaggio è troppo pesante. Invece, gli hard bounce, come detto in precendeza sono errori permamenti, pertanto messaggio è definitivamente non consegnabile; questo può accadere a causa di indirizzi email non validi [nome del dominio inesistente, errori di battitura, indirizzo cambiato, e così via], oppure perchè il server email del destinatario ha bloccato il vostro server.

PUNTO 3: APERTO

In questa fase si va a considerare l’impressione che l’email può generare nell’utente. In particolare la metrica si focalizza sul numero di utenti che aprono l’email.

PUNTO 4: CLICCATO

Questo momento identifica l’engagement. La metrica in questa fase misura quanti click effettivamente ci sono stati da parte degli utenti.

PUNTO 5: CONVERTITO

A questo punto vi è l’azione da parte dell’utente ad effettuare un acquisto o visitare il vostro sito web e così via. Le metriche che ci interessano sono il numero totale di conversioni, il totale dei ricavi, i ricavi per email e il valore medio degli ordini. Attraverso questi dati possiamo verificare le previsioni di ROI.

PUNTO 6: ABBANDONO

Se il click non ha portato ad una conversione si entra nella fase di disengagement. Le cause possono derivare da una frequenza troppo elevata di email inviate da parte del marketer o da un distacco voluto da parte dell’utente. Insistere troppo con un cliente che non è interessato può minare la web reputation dell’azienda.

Se questo articolo ti è stato d’aiuto, ti consigliamo la lettura degli articoli riguardanti i metodi per un’Email Marketing Efficace e i Trend 2016 dell’Email Marketing.

 

Tag: